Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CORONAVIRUS - Indicazioni relative all’emergenza COVID-19

Data:

20/05/2020


CORONAVIRUS - Indicazioni relative all’emergenza COVID-19

In che modo mi posso proteggere al meglio?

1) CORONAVIRUS: RIPRISTINO DEI CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIFFICOLTA’ DI RIENTRO IN ITALIA

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

4) CORONAVIRUS: RACCOMANDAZIONI DELLE AUTORITA’ SANITARIE

5) CORONAVIRUS: RIDUZIONE DEI SERVIZI CONSOLARI

6) Focus: Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia

7) INFORMAZIONI PER LE IMPRESE IN GERMANIA

8) INFORMAZIONI PER LE IMPRESE IN ITALIA

 

1) CORONAVIRUS: RIPRISTINO DEI CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIFFICOLTA’ DI RIENTRO IN ITALIA

Il Governo tedesco ha annunciato nella serata di domenica 15 marzo di aver disposto il ripristino di controlli alla frontiera con l'Austria, la Francia, la Svizzera, il Lussemburgo e la Danimarca a partire da lunedì 16 marzo alle ore 8.00.
Il traffico delle merci sarà regolarmente consentito, così come il transito dei lavoratori transfrontalieri e di coloro che entrano in Germania per motivi di lavoro.
Per le altre categorie di viaggiatori, sono disposti controlli all'ingresso in Germania (e le Autorità di polizia potranno negare l'ingresso a chi non avesse motivazioni valide per entrare).
L'uscita dal Paese attraverso la rete stradale sembra al momento essere regolarmente consentito.
Il traffico aereo e ferroviario da e verso l'estero è al momento consentito, ma i collegamenti sono stati drasticamente ridotti.

Indicazioni per i connazionali che desiderano rientrare in Italia dalla Germania

Al momento sono ancora operativi alcuni voli (Alitalia e Lufthansa, incluse le compagnie dipendenti Air Dolomiti e Germanwings), ma non è possibile prevedere fino a quando e in che misura i collegamenti aerei resteranno attivi. La Lufthansa ha annunciato una forte riduzione dei collegamenti a partire da martedì 17 marzo. I connazionali che desiderassero fare rientro in Italia sono invitati a organizzare il proprio viaggio il prima possibile.

Ad oggi, è possibile rientrare in Italia anche in treno, tramite:

la Svizzera: i collegamenti ferroviari con l’Italia sono stati ridotti, ma è ancora possibile raggiungere la frontiera di Chiasso (da cui è poi possibile proseguire con i sistemi di trasporto italiani, per quanto anch’essi ridotti).
NB: Tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

l’Austria: al momento, è possibile viaggiare in treno dalla Germania solo fino ad Innsbruck; da lì è disponibile un servizio di treni regionali (Schnellbahn) che porta a Steinach am Brenner, da cui è possibile raggiungere la frontiera con l’Italia (da cui ci si può muovere con il sistema di traporto italiani, per quanto anch’essi ridotti). Per informazioni aggiornate, si consiglia di visitare il sito dell’Ambasciata d’Italia a Vienna o il portale Viaggiare Sicuri.
NB: tali possibilità sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

Il transito in automobile è al momento consentito attraverso la Svizzera, anche se sono stati introdotti controlli alle frontiere. Il transito autostradale attraverso l’Austria, venendo dalla Germania e andando verso l’Italia, è possibile solo a determinate condizioni (dopo aver superato i previsti controlli sanitari e garantendo di non effettuare fermate: si consiglia di controllare il livello del carburante prima di varcare il confine).
NB: tali possibilita’ sono soggette a modifiche con brevissimo preavviso.

Si segnala che alcune compagnie di noleggio di automobili al momento non permettono di affittare l’auto in Germania e di restituirla in Italia.

Si ricorda che i connazionali che vogliono far rientro in Italia devono compilare l’apposito Nuova autocertificazione modello 26.03.2020.

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

 

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

 

4) RACCOMANDAZIONI DELLE AUTORITA’ SANITARIE TEDESCHE

Per quanto riguarda le raccomandazioni sanitarie delle autorità tedesche, si possono trovare tutte le informazioni sul sito del Robert Koch Institut e del Ministero Federale della Sanità (anche in inglese). In particolare si segnalano le informazioni presenti nell’apposita scheda informativa plurilingue.

Al momento, le autorità sanitarie tedesche raccomandano:

· a chi negli ultimi 14 giorni sia entrato in contatto con persone di cui sia provata l’infezione da coronavirus: di rimanere in casa e di prendere immediatamente contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie.

· a chi negli ultimi 14 giorni si sia recato in un'area definita dal Robert Koch Institut come area a rischio (inclusa l'Italia), in Svizzera o in Austria, anche in assenza di specifici sintomi: di evitare i contatti non necessari con le altre persone e di rimanere in casa, nel limite del possibile. Nel caso dovessero comparire sintomi riconducibili al virus (febbre, tosse secca), tali soggetti sono invitati a prendere contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie o con un medico di base. Le persone che presentano i sintomi sono invitate a seguire le raccomandazioni relative al frequente lavaggio delle mani e alla necessità di coprire la bocca (nell’incavo del gomito o con un fazzoletto, da gettare immediatamente dopo) quando si tossisce o si starnutisce.

· a chi negli ultimi 14 giorni si sia recato in altre aree in cui si sono registrati casi di contagio e presenti sintomi riconducibili al Covid – 19 (febbre, tosse secca): di evitare i contatti non necessari con le altre persone, di rimanere in casa, nel limite del possibile, e di prendere contatto telefonico con le competenti autorità sanitarie o con un medico di base.
L’Ufficio sanitario competente può essere ricercato qui: Gesundheitsamt nach Postleitzahl oder Ort.

https://www.gesundheitsamt-bw.de/lga/DE/Startseite/aktuelles/Termine_Hinweise/Seiten/Coronavirus.aspx

Si ribadisce infine che le Ambasciate e i Consolati non intervengono nelle questioni di carattere commerciale, come l’annullamento di biglietti e prenotazioni. Si consiglia di rivolgersi alla propria compagnia aerea per ulteriori informazioni a riguardo.

5) CORONAVIRUS: RIDUZIONE DEI SERVIZI CONSOLARI

Nell’ambito delle misure di prevenzione del contagio da COVID-19, recependo le indicazioni del superiore Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ritenendo prioritaria la tutela della salute degli utenti e del personale addetto agli uffici, si informa che a partire dal 16 marzo 2020 e fino al termine dell’emergenza la ricezione del pubblico presso gli Uffici del Consolato Generale avverrà solo e limitatamente ai casi di necessità ed urgenza e previo appuntamento telefonico.

Per ogni ulteriore aggiornamento si prega di fare riferimento al sito del Consolato Generale.

6) FOCUS: Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia

 

 


346