Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Passaporti

Nuova apertura del calendario Prenot@Mi – Passaporti e carte di identità elettroniche

A partire da venerdì 21 giugno 2024 e in seguito ogni 2 settimane sempre di venerdì mattina saranno aperti nel Portale Prenot@mi appuntamenti per passaporti e carte di identità elettroniche per le settimane immediatamente successive. Si invita a prenotare solo quando il documento di identità o il passaporto sarà in prossimità della scadenza.

…………………………………………………………………………….

ATTENZIONE:

Si informano i connazionali, genitori di figli minori, che a partire dal 14 giugno 2023 non sarà più necessario presentare l’atto di assenso dell’altro genitore ai fini del rilascio del proprio documento d’identità (passaporto e CIE), ai sensi del D.L. 69/2023.

Nello specifico il novellato articolo 3-bis della L. 1185/1967 indica che, quando vi è concreto e attuale pericolo che a causa del trasferimento all’estero  questo  possa sottrarsi all’adempimento dei suoi obblighi verso i figli, sarà possibile per l’altro genitore richiedere una inibitoria al rilascio del documento. L’istanza potrà essere presentata presso il giudice competente presso il Tribunale ordinario in cui il minore ha la residenza abituale ovvero, se il minore è residente all’estero, il Tribunale nel cui circondario si trova il suo Comune di iscrizione AIRE.

Ai fini del rilascio dei documenti per i minori, invece, resta l’obbligo dell’assenso firmato da entrambi i genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale.

  • Modulisticacliccare qui e consultare la sezione “Passaporti”
  • Per i contatti dell’ufficio: si prega di cliccare qui
  • Per le domande più frequenti sul rilascio del passaporti (FAQ): si prega di cliccare qui

1. INFORMAZIONI GENERALI

L’Ufficio Passaporti si occupa delle pratiche relative al rilascio dei passaporti in favore dei cittadini italiani residenti all’estero e dei documenti di viaggio provvisori (ETD- Emergency Travel Document) in favore non solo dei cittadini italiani ma anche di qualsiasi altro cittadino di uno Stato membro dell’Unione Europea occasionalmente presenti nella circoscrizione consolare di Stoccarda.

A partire dal 26 ottobre 2006, il Consolato rilascia esclusivamente passaporti biometrici per cui è necessario la presenza del richiedente che deve lasciare sia la firma che le impronte digitali, ad eccezione dei minori di anni 12 che ne sono esentati e che dunque hanno la possibilità di far richiesta del passaporto via posta, come meglio dopo specificato.

Attenzione: tutti i richiedenti minori di 12 anni DEVONO essere identificati al momento della richiesta del passaporto. Ciò può avvenire direttamente di persona allo sportello o indirettamente tramite la presentazione di un documento di identità (anche straniero) o di una foto autenticata dalle autorità amministrative locali (ad es. il Comune tedesco di residenza).

Si ricorda che, a partire dal 26 giugno 2012, tutti i richiedenti minori di 18 anni, anche se viaggiano accompagnati dai genitori e siano eventualmente iscritti sui loro passaporti, DEVONO essere muniti di un proprio documento di identità individuale.

 

2. INFORMAZIONI SUGLI APPUNTAMENTI PER L’UFFICIO PASSAPORTI

Presentarsi in Consolato privi di appuntamento NON garantisce l’erogazione del servizio consolare richiesto, salvo casi di grave e comprovata urgenza, che spetta al connazionale provare per scritto. Sarà poi cura dell’ufficio interessato valutare nel merito tale documentazione al fine di concedere o meno tale appuntamento compatibilmente con le risorse al momento disponibili.

L’ufficio rilascia i documenti su appuntamento che gli utenti DEVONO prendere via Internet tramite il servizio “Prenot@mi”.

ATTENZIONE: I richiedenti ultrasettantenni senza documenti validi o con documento in scadenza (entro 6 mesi) possono, in alternativa al sistema di prenotazione mediante la piattaforma Prenot@mi, recarsi in Consolato il lunedì e il mercoledì tra le 9:00 e le 11:30 per richiedere un Passaporto o una CIE. L’erogazione del servizio sarà garantita rispettando comunque l’ordine di prenotazione degli altri utenti e compatibilmente con la possibilità di garantire un accesso ordinato dell’utenza.

L’agevolazione varrà soltanto per emettere uno dei due documenti. 

Questi i riferimenti degli uffici consolari: cliccare qui

 

3. IL RILASCIO DEL PASSAPORTO

Il passaporto è un documento personale di riconoscimento e di viaggio che viene rilasciato di norma da ciascun Consolato solo ai cittadini italiani iscritti all’AIRE nella propria circoscrizione consolare. Dunque, perché un italiano residente all’estero possa ottenere il passaporto, è necessario che esso sia iscritto all’A.I.R.E.  (Anagrafe degli Italiano Residenti all’Estero) del proprio Comune italiano di residenza e che i propri dati anagrafici siano aggiornati.

Nel caso si sia cambiato indirizzo di residenza (rispetto a quello comunicato all’Ufficio consolare), è necessario chiedere la variazione di indirizzo tramite il portale FAST IT.

In casi particolari, i cittadini italiani possono chiedere il rilascio del passaporto presso un qualsiasi Ufficio emittente, sia in Italia sia all’estero. In tali casi il passaporto può essere rilasciato da un Ufficio diverso da quello di residenza (Questura o Consolato), ma sarà necessario acquisire preventivamente la loro delega espressa. Pertanto, in questi casi, è bene tenere presente che tale procedura potrebbe rendere più lunghi i tempi di rilascio del documento.

 

3.1 Validità del passaporto:

La validità del passaporto varia a seconda dell’età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di età compresa tra 0 e 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra 3 anni e il raggiungimento della maggiore età (18 anni);
  • 10 anni dai 18 anni di età.

3.2 Presentazione della domanda per maggiorenni:

Il richiedente deve presentare all’ufficio consolare:

Inoltre, coloro che hanno smarrito il proprio documento di riconoscimento o ne hanno subito il furto:

  • Denuncia di furto o smarrimento del passaporto fatta presso le autorità locali del luogo dove è avvenuto lo smarrimento o il furto.

 

3.3 Presentazione della domanda per minori di 12 anni

La richiesta del passaporto per minori che non hanno compiuto il 12 anno d’età può essere fatta per posta seguendo  le istruzioni del foglio informativo (si prega di cliccare qui).

 

3.4 Presentazione della domanda per minorenni oltre i 12 anni

Per la richiesta del passaporto per minorenni, in particolare di età maggiore ai 12 anni, è necessario presentare:

La richiesta del passaporto deve essere firmata da entrambi i genitori esercenti la potestà sul figlio minore. La richiesta può essere presentata personalmente in Consolato (o per posta per i minori di anni 12) oppure, qualora entrambi non presenti, può essere anche resa corredata da fotocopia di un documento di identità dei richiedenti (per i cittadini UE), ovvero con firma autenticata dalle Autorità locali (es. Comune tedesco) per i cittadino extra UE.

Per i minori di quattordici anni, l’uso del passaporto è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci le cui generalità sono riportate sul passaporto del minore, oppure che venga menzionato su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati. Tale “atto di affidamento” può essere richiesto direttamente allo sportello dell’Ufficio Passaporti.

 

4. CASI PARTICOLARI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PASSAPORTO

In via del tutto eccezionale ed in caso di seri impedimenti certificati (p.e. malattia grave o detenzione di lungo periodo) è possibile rilasciare il passaporto senza firma né impronte digitali, con conseguente invio per posta del documento. In questi casi bisogna effettuare il pagamento tramite il conto corrente del Consolato ed inviare anche una busta preaffrancata con Euro 4,25 per la spedizione a casa con raccomandata del documento (cliccare qui per il foglio informativo). 

 

5. PAGAMENTO: TASSE E CONCESSIONI GOVERNATIVE

In base alla normativa vigente si possono rilasciare solamente passaporti internazionali validi per tutti i paesi riconosciuti dal Governo italiano il cui prezzo è fissato in Euro 116,00 corrispondenti alla somma del costo del libretto (Euro 42,50) ed al nuovo contributo amministrativo unico (Euro 73,50) introdotto con l’art. 5 bis del decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014, convertito dalla legge n. 89 del 23 giugno 2014. Tale tassa è dovuta in occasione del rilascio del documento e va corrisposta entro e non oltre la sua consegna all’interessato. Il cittadino dunque, anziché effettuare un pagamento all’atto di emissione del passaporto seguito da ulteriori tasse annuali (nel caso in cui voglia viaggiare al di fuori dei Paesi dell’Unione Europea), sarà tenuto a corrispondere solamente il nuovo contributo amministrativo al momento del rilascio del passaporto e per l’intera sua durata di validità.

Unicamente in presenza di documentati motivi di urgenza, di cui spetta al Consolato valutare l’esistenza, è possibile richiedere un iter accelerato per ottenere il passaporto in 24 ore (ovviamente, in presenza di documentazione corretta e completa): in questi casi, al costo del passaporto si aggiungono € 50,00 per il “diritto d’urgenza”. Nei periodi di massima richiesta a ridosso delle ferie scolastiche i Consolati possono non essere in grado di assicurare la disponibilità di appuntamenti per tutti i casi di urgenza. È pertanto consigliabile controllare periodicamente la validità dei propri documenti, per non trovarsi ad aver bisogno di un documento nuovo a breve termine

Il passaporto viene pagato direttamente all’Ufficio Cassa di questo Consolato Generale in contanti oppure con la EC-Card (non vengono accettate le Carte di Credito!).

Nei casi in cui non occorra prendere le impronte digitali (minori di 12 anni, malati gravi, detenuti) l’ammontare va versato sul  conto corrente del Consolato indicando come causale del versamento: “PASSAPORTO” seguito da NOME, COGNOME e DATA DI NASCITA. (Non inviare contanti e assegni bancari o postali.).

 

6. IL DOCUMENTO DI VIAGGIO PROVVISORIO (ETD)

Se vi trovate all’estero in una situazione di emergenza (per esempio, da turisti in transito dovete ripartire e avete smarrito o siete stati derubati del vostro documento di identità) e non avete modo o tempo di richiedere l’emissione di un nuovo passaporto, è possibile richiedere presso il Consolato un documento provvisorio di viaggio (ETD – Emergency Travel Document). Questo è un documento che vale per il solo viaggio di rientro in Italia (o nel Paese dove si risiede stabilmente). Solo in casi del tutto eccezionali esso può essere rilasciato per una diversa destinazione. Essendo un documento da rilasciare a persone temporaneamente o occasionalmente presenti nel luogo dove viene richiesto l’ETD per il loro ritorno nel luogo di residenza, esso è un documento che non viene rilasciato agli iscritti AIRE poiché, per definizione, essi si trovano già nel loro luogo di residenza.

Attenzione! Il documento di emergenza è valido solo per un periodo estremamente limitato (quello necessario per il rientro in Italia: normalmente, fino a un massimo di 7 giorni dal momento del rilascio) e può essere utilizzato solo dai cittadini italiani non residenti nella circoscrizione del Consolato a cui si fa richiesta. Inoltre, il documento può essere rilasciato unicamente in casi di emergenza

Al fine di ottenere un ETD il cittadino italiano deve presentare allo sportello:

  • la denuncia di smarrimento o furto del passaporto o altro documento di viaggio;
  • 2 fotografie biometriche;
  • il pagamento del costo dello stampato a valore (pari ed Euro 1,55). 

La validità del documento viene limitata al tempo strettamente necessario per raggiungere la destinazione finale del viaggio. Esso non può essere rilasciato nel caso in cui sia possibile rilasciare un documento ordinario, (passaporto o carta d’identità).

 

7. Possibilità per i residenti nella circoscrizione del Consolato Onorario d’Italia a Mannheim di richiedere il rilascio del passaporto presso il Consolato Onorario.

I/Le connazionali residenti nella circoscrizione del Consolato Onorario d’Italia a Mannheim potranno richiedere il rilascio del passaporto e far rilevare i propri dati biometrici presso il Consolato Onorario, dietro appuntamento. Il Consolato Onorario d’Italia a Mannheim provvederà a raccogliere la richiesta e la necessaria documentazione e a rilevare le impronte digitali, per il successivo invio a questo Consolato Generale. Al termine positivo della procedura esso spedirà il passaporto presso la residenza del/la richiedente. Si sottolinea che è necessario essere iscritti all’AIRE quali residenti nella circoscrizione del Consolato Onorario d’Italia a Mannheim (distretti di Mannheim, Heidelberg e Rhein-Neckar) e che il Consolato Onorario non è competente per detta iscrizione.

 

     8. APPENDICE: CARATTERISTICHE DELLE FOTOGRAFIE BIOMETRICHE


Ai fini del rilascio del passaporto le fotografie devono avere le seguenti caratteristiche:

  • essere recenti (massimo 6 mesi) ed uguali tra loro;
  • avere una dimensione di 3,5 x 4,5 cm.;
  • inquadrare in primo piano viso e spalle;
  • essere a fuoco e nitide, di alta qualità e non presentare macchie o pieghe.

Inoltre:

  • La persona deve essere ritratta frontalmente, con un’espressione neutra e la bocca chiusa. Gli occhi debbono essere aperti e lo sguardo diretto verso l’obiettivo. Non devono esserci ombre, riflessi o effetto occhi rossi.
  • Il volto deve essere chiaramente visibile, non coperto dai capelli o da un copricapo. In caso si indossino occhiali, le lenti non debbono essere colorate e la fotografia deve mostrare chiaramente gli occhi, senza riflessi sugli occhiali. La montatura non deve coprire nessuna parte degli occhi.
  • Lo sfondo deve essere chiaro e a tinta unita. Non debbono essere presenti altri oggetti o persone.
  • Il livello di luminosità e contrasto deve essere ottimale, e le fotografie debbono essere stampate su carta fotografica di qualità e ad alta risoluzione.